2013 concorso per la riqualificazione dell'area industriale dismessa in loc. olmo, perugia (pg), progetto di concorso, in collaborazione con arch. anna cappelleri.

il risultato dell'espansione sconsiderata della città operata negli ultimi decenni sui due quartieri di ellera e ferro di cavallo sono due agglomerati che per alcuni tratti mantengono una certa continuità urbana e spaziale, costellati tuttavia da una frammentazione edilizia smisurata, priva di carattere, di disegno e di organizzazione; da interstizi di verde pubblico risibili e sottoutilizzati; da brandelli di aree naturali abbandonate e assediate dall'espansione. in questa frantumazione la città non è città e la natura non è natura; l'uomo, tra queste, non è più uomo ma schiavo dei trasporti e vittima di una urbanistica assente. l'obiettivo che si è voluto dare a questo progetto, forse ambizioso ma mai urgente quanto oggi, è quello di ricucire tale lacerazione. in questo senso l'area di progetto si presta esattamente a questa operazione sia per dimensioni sia per posizione, eppure da sola non basta. durante il progetto ci si è resi conto che limitarsi strettamente ai confini dell'area significava lavorare con la logica di sempre: dare un'immagine effimera ad un oggetto circoscritto. per innescare invece un processo di valorizzazione dello spazio urbano era necessario guardare oltre: coinvolgere il tessuto esistente nella sua globalità. solo in questo senso l'area di progetto rappresenta un'occasione irripetibile, solo se l'intervento non è fine a se stesso ma capace di generare dinamiche di riqualificazione estese ad un'intera porzione di città.

Image 224x90
Image 224x90

Image 224x90